Nelle showroom di Guess si guarda al futuro con i tavoli multi-touch screen

GUESS è un brand di moda a diffusione mondiale, nato negli Stati Uniti nella Beverly Hills dei primissimi anni ’80. Da allora il marchio è cresciuto, grazie a un marketing ben studiato e all’impiego dell’advertising sempre efficace e che ha dettato tendenza, sino a diventare uno tra i più riconosciuti e influenti del modo della moda internazionale.

Il brand americano per le sue showroom italiane ha scelto di contraddistinguere le proprie campagne vendita con l’obiettivo di offrire un valore aggiunto alla customer experience e affrontare problemi quali:

  • Lunghi tempi per l’acquisizione degli ordini clienti su campionari.
  • Poche informazioni sul prodotto passate al cliente.
  • Poca interazione tra venditore e cliente, e momento dell’ordine e della vendita noioso ed interminabile.
  • Impossibilità di inserimento ordini al di fuori della show-room.

Case study GUESS touch table, tavolo interattivo

Il tavolo multi-touch screen progettato da TheRedTree coniuga i vantaggi della tecnologia RFID, impiegata per scopi logistici da molte aziende di moda, all’intelligenza informatica che permette una gestione multifunzionale delle informazioni legate ai capi d’abbigliamento, prima sfruttate in modo limitato. La tecnologia touch di questi sistemi infatti ha permesso di condividere con i clienti materiale multimediale (video di sfilate, fotografie , campionari interi) relativi ai prodotti, potendo acquisire i diversi ordini in modo semplice e veloce. Allo stesso tempo si è creata la possibilità di una nuova gestione dei clienti, sempre aggiornata e dinamica, grazie alle schede personali ad essi dedicati, condivisibili e sempre a disposizione di entrambe le parti.
Sono proprio venditore e cliente le figure chiave attorno al “tavolo” che per diversi aspetti hanno toccato con mano i vantaggi portati da queste soluzioni.

I tempi di inserimento degli ordini si sono decisamente ridotti, a questo si sono aggiunta la possibilità di esporre e vendere i prodotti fornendo informazioni in modo diretto e semplice tramite la condivisione di immagini, dettagli tecnici ecc. e quella di rendere interessante e quindi più proficua la presentazione di ogni collezione e di differenziarsi da altre aziende con showroom più classici.

Case Study TRT

Tutto ciò si è tradotto in una customer experience innovativa e più coinvolgente dove il cliente può inserire gli ordini autonomamente e conoscere al meglio ogni collezione, rafforzando così il suo legame con il brand.

Prodotti utilizzati